Classifica marcatori dopo la 26a giornata, chi sono i cannonieri in Serie A

Classifica marcatori dopo la 26a giornata, chi sono i cannonieri in Serie A

Dallo stop di Cristiano Ronaldo che resta comunque in vetta alla classifica dei marcatori a Fabio Quagliarella che lo raggiunge, supera Krzysztof Piątek ed eguaglia Vincenzo Montella, Silvio Piola e Luca Toni, dal ritorno al gol di Francesco Caputo alla straordinaria prolificità di Luis Muriel in maglia viola, dalla “prima volta” di Dell’Orco fino alla “solita” rete casalinga di Leonardo Pavoletti, ecco quali sono le principali curiosità riguardo ai bomber di questa ventiseiesima giornata della Serie A 2018/2019.

Quagliarella come Montella, Piola e Toni…e punta Sivori

Dopo Duvan Zapata, a secco anche contro la Fiorentina, e Cristiano Ronaldo, poco incisivo nel big match del San Paolo, tra i grandi bomber di questa Serie A si ferma anche Krzysztof Piątek che nel match contro il Sassuolo non è riuscito ad aumentare il proprio bottino di reti che ancora gli consente comunque di mantenersi non molto distante dalla vetta della classifica dei marcatori. Il polacco viene però sorpassato dall’eterno Fabio Quagliarella che con la doppietta rifilata alla Spal sale a quota 19 gol diventando il secondo giocatore della storia della Sampdoria a raggiungere tale quota in due stagioni consecutive: l’altro è Vincenzo Montella che ci riuscì nelle stagioni 96’/97’ e 97’/98’. Con le due reti di Ferrara il bomber blucerchiato diventa inoltre il terzo giocatore (dopo Silvio Piola e Luca Toni) della storia del nostro massimo campionato a segnare almeno 19 gol in una singola stagione dopo aver compiuto 36 anni e, con 146 gol, si porta ad una sola lunghezza da Omar Sivori nella classifica dei marcatori all-time del nostro campionato.

Caputo tra Di Natale e Maccarone nella storia dell’Empoli

Il bomber campano non è però l’unico ultratrentenne col vizio del gol ad essere andato a segno in questa ventiseiesima giornata di Serie A. Nel 3-3 tra Empoli e Parma infatti il 31enne Francesco Caputo ha realizzato il suo dodicesimo gol in questo campionato diventando soltanto il sesto calciatore della storia del club toscano a raggiungere tale quota in un singolo torneo di A dopo Esposito, Di Natale, Maccarone, Tavano e Saudati. Mentre per il suo compagno di squadra Cristian Dell’Orco nello stesso match è arrivato il primo sigillo in Serie A dopo 24 apparizioni nella massimo campionato italiano.

Pavoletti bomber ‘da casa’, cecchino Muriel

Arriva in doppia cifra (per la terza volta nelle ultime quattro stagioni) anche il bomber del Cagliari Leonardo Pavoletti che con il gol realizzato, insolitamente di destro, contro l’Inter ha confermato il suo grande feeling con la Sardegna Arena: si tratta infatti del quarto match casalingo consecutivo in cui l’ariete livornese scrive il proprio nome sul tabellino dei marcatori. Continua a segnare anche Luis Muriel che con l’inutile sigillo siglato all’Atleti Azzurri d’Italia contro l’Atalanta ha messo a segno il settimo centro dal suo arrivo in Viola, per farlo gli sono bastate 10 presenze e soltanto 8 tiri nello specchio della porta avversaria.

Belotti anche ‘su azione’, Zaza dal Chievo al Chievo

Ventiseiesima giornata che ha visto anche la fine del digiuno da gol invece per i due attaccanti del Torino Andrea Belotti e Simone Zaza entrambi a segno nel match vinto per 3-0 contro il Chievo. Per il primo infatti quello realizzato contro i clivensi è il primo sigillo su azione del 2019 mentre l’ex Valencia è tornato sul tabellino dei marcatori dopo addirittura un intero girone: prima di oggi l’ultimo (nonché unico) gol siglato in questo campionato con la maglia granata era quello realizzato proprip nel match d’andata contro gli scaligeri.

La classifica marcatori dopo la 26a giornata della Serie A 2018/2019

  • 19 – Ronaldo (Juventus); Quagliarella (Sampdoria).
  • 18 – Piatek (Genoa/Milan).
  • 16 – Zapata (Atalanta).
  • 14 – Milik (Napoli).
  • 12 – Immobile (Lazio); Caputo (Empoli).
  • 10 – Pavoletti (Cagliari); Petagna (Spal).
  • 9 – Icardi (Inter); Gervinho (Parma).
  • 8 – Ilicic (Atalanta); Mandzukic (Juventus); Insigne (Napoli); Mertens (Napoli); Inglese (Parma); El Shaarawy (Roma); Belotti (Torino).
  • 7 – Benassi (Fiorentina); Ciano (Frosinone); Dzeko (Roma); Kolarov (Roma); De Paul (Udinese).
  • 6 – Gomez (Atalanta); Santander (Bologna); Stepinski (Chievo); Higuaín (Milan); Defrel (Sampdoria); Babacar (Sassuolo).
  • 5 – Mancini (Atalanta); Chiesa (Fiorentina); Muriel (Fiorentina); Martinez (Inter); Suso (Milan); Caprari (Sampdoria); Kurtic (Spal).
  • 4 – Hateboer (Atalanta); Joao Pedro (Cagliari); Pellissier (Chievo); Farias (Cagliari/Empoli); Krunic (Empoli); Simeone (Fiorentina); Veretout (Fiorentina); Pinamonti (Frosinone); Caicedo (Lazio); Keita (Inter); Perisic (Inter); Dybala (Juventus); Kessié (Milan); Zielinski (Napoli); Cristante (Roma); Fazio (Roma); Ramirez (Sampdoria); Boateng (Sassuolo); Falque (Torino); Pussetto (Udinese).
  • 3 – Rigoni (Atalanta); Palacio (Bologna); Giaccherini (Chievo); Zajc (Empoli); Ciofani (Frosinone); Kouame (Genoa); Sanabria (Genoa); Nainggolan (Inter); Politano (Inter); Acerbi (Lazio); Correa (Lazio); Milinkovic – Savic (Lazio) Parolo (Lazio); Bonaventura (Milan); Castillejo (Milan); Cutrone (Milan); Ounas (Napoli); Ruiz (Napoli); Alves (Parma); Under (Roma); Zaniolo (Roma); Berardi (Sassuolo); Duncan (Sassuolo); Ferrari (Sassuolo); Antenucci (Spal); Baselli (Torino); Izzo (Torino); Rincon (Torino); Lasagna (Udinese).
  • Autogol: Djimsiti (Atalanta -1); Masiello (Atalanta – 1); Toloi (Atalanta – 1); Bradaric (Cagliari – 1); Ceppitelli (Cagliari – 1); Giaccherini (Chievo – 1); Bani (Chievo – 1); Capezzi (Empoli – 1); Silvestre (Empoli – 1); Lafont (Fiorentina – 1); Ariaudo (Frosinone – 1); Biraschi (Genoa – 1); Spolli (Genoa – 1); de Vrij (Inter – 1); Perisic (Inter – 1); Skriniar (Inter – 1); Emre Can (Juventus – 1) Badelj (Lazio – 1); Wallace (Lazio – 1); Romagnoli (Milan – 1); Alves (Parma); Gagliolo (Parma – 1); Lirola (Sassuolo – 1).

Fonte: Classifica marcatori dopo la 26a giornata, chi sono i cannonieri in Serie A

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi