5 consigli per viaggiare con un’auto elettrica

Se siete tra coloro che hanno deciso di investire in un’auto elettrica, sapete perfettamente che confrontare le tariffe energia elettrica più convenienti è indispensabile, pena il rischio che le proprie bollette diventino salatissime. Effettuando un confronto, riuscirete a trovare la tariffa più conveniente e potrete caricare la vostra auto senza spendere un'esagerazione. Ma come comportarsi in viaggio? La domanda sorge spontanea, dato che in un viaggio, specie se di molti chilometri, avrete la necessità di ricaricare spesso la vostra vettura. E i punti di ricarica non sono certo diffusi quanto i classici benzinai!

Ecco allora 5 pratici consigli per viaggiare con un’auto elettrica senza alcuna difficoltà:

  1. Colonnine di ricarica. Questa è senza dubbio la prima e più importante esigenza della vostre auto, quella di essere adeguatamente caricata ogni tot chilometri. Per fortuna sono oggi presenti innumerevoli colonnine per la ricarica delle auto elettriche in ogni città, sia italiana che europea. Le colonnine sono presenti nelle città e nei paesi ma possono essere presenti anche in parcheggi di supermercati e grandi magazzini. Senza dimenticare poi che hotel e residence ne hanno quasi sempre almeno una a disposizione. Prima della partenza però è bene accertarsi della loro posizione, di quale sia il gestore, del loro funzionamento. Si tratta di colonnine a carica rapida? Si tratta di colonnine che sono spesso occupate dai residenti della zona? Come si effettua il pagamento? Per fortuna sono disponibili molti siti internet e anche alcune app che consentono di fare questi controlli in modo semplice e veloce.

  2. Programmare le fermate. Sapere con largo anticipo la posizione delle colonnine di ricarica, vi permette di programmare in modo dettagliato le fermate. È sempre meglio programmarle, anziché lasciarsi andare all'avventura, per evitare spiacevoli sorprese. Nella programmazione dovete prendere in considerazione, certo, l’autonomia della batteria, ma cercate di tenervi molto larghi. Programmate le fermate quindi calcolando un 20% di autonomia rimanente. In questo modo anche in caso i consumi extra, vedrete che non resterete a piedi. Ovviamente la programmazione deve anche essere fatta in base al viaggio che si desidera fare. Volete essere costretti a trascorrere un po’ del vostro viaggio in autogrill oppure preferite sfruttare una colonnina presente in un piccolo paesino di strada, così da poterlo visitare? Meglio ritrovarsi a caricare l’auto in piena notte nel centro di una città oppure sfruttare la colonnina di un hotel e riposare per qualche ora? Sono queste le domande che dovete porvi.

  3. Evitate i pesi eccessivi. Dovete partire per un bel viaggio, quindi è più che normale che dovrete portare con voi alcuni bagagli. Però è bene sempre evitare i pesi in eccesso. Questo perché più la macchina diventa pesante e maggiori sono i suoi consumi. Considerate anche questo elemento al momento di programmare le soste alle colonnine di carica!

  4. Attenzione alle velocità! Quando si viaggi in autostrada, è normale cercare di spingere la propria auto fino ai 130 km/h, limite massimo consentito. Viaggiando con un’auto elettrica, sarebbe preferibile limitare però le tratte a velocità così elevata. Più veloci andate infatti e più aumentano i consumi. Mantenetevi allora ad una velocità di circa 100/110 km/h. Consumerete meno e con una carica di batteria riuscirete a macinare molti più chilometri!

  5. Tipologia di strada. È molto importante considerate infine anche la tipologia di strada che dovrete percorrere, controllando in modo particolare le pendenze. Se il percorso prevede molte salite e discese, forse è meglio mettersi mappa alla mano e cercare una strada alternativa che ne preveda il meno possibile. In salita infatti le macchine elettriche consumano molta energia. È vero, la recuperano in discesa, ma solo in minima parte.

Seguendo questi nostri 5 consigli, vedrete che riuscirete ad evitare spiacevoli sorprese e potrete godere del vostro viaggio in auto elettrica al meglio, consapevoli che spenderete molti meno soldi rispetto ad un viaggio con un’auto a benzina, consapevoli che il vostro sarà anche un viaggio green a tutti gli effetti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi