Lecce2019 - Città candidata Capitale Europea della cultura

english

Lecce 2019 su Facebook Lecce 2019 su Twitter Lecce 2019 su Instagram Lecce 2019 su YouTube Invia una mail allo staff
Newsletter
Lecce 2019 - Luoghi dell'Utopia

Luoghi dell'Utopia Vai all'elenco >>>

Libera Terra

Reportage di Alessia Rollo

Mesagne, sede di Terre di Puglia - Libera Terra, cooperativa sociale fondata nel 2008 con lo scopo di riutilizzare a scopo sociale e produttivo i beni immobili confiscati alla Sacra Corona Unita. Ad accoglierci Alessandro Leo, presidente di Libera Terra. Dopo una breve stretta di mano siamo subito in macchina, diretti verso i terreni confiscati a Tonino Screti, ex boss della SCU. Ettari di vigneto allagano lo sguardo e sotto il pergolato di quella che fu la casa del cassiere dell'associazione malavitosa, Alessandro ci spiega come il sogno di alcuni è diventato l'utopia di molti.
Tutto inizia quando nel 2004 l'avvocato Mario Sconosciuto, al tempo sindaco di Mesagne, decide di dare un segnale forte contro la criminalità organizzata. Chiama dunque l'associazione nazionale Libera - Associazioni, nomi e numeri contro le mafie per iniziare un percorso di riutilizzo dei beni confiscati negli anni alla mafia. è a questo punto della storia, che Alessandro Leo, laurea in filosofia, un passato da pubblicista ed esperienza in un'associazione antiracket, è invitato l'anno successivo a seguire il progetto.

Alcuni comuni limitrofi scelgono di mettere in rete i beni confiscati disponibili e nel 2008 viene costituita una cooperativa sociale con uno staff scelto attraverso un bando pubblico. Quello che poteva essere un clamoroso buco nell'acqua lascia dunque lo spazio a tutt'altri scenari. Del resto, i numeri parlano chiaro: 50 ettari di terreni coltivati a grano biologico e ortaggi, 35 ettari di vigneto tipico tra le provincie di Brindisi, Mesagne, Torchiarolo e San Pietro Vernotico e una serie di prodotti eno-gastronomici distribuiti a livello nazionale ed internazionale. E ancora, una masseria didattica nel prossimo autunno ed una cantina in costruzione.

Libera ha avuto un impatto enorme, non solo per il territorio di Mesagne. Ha rappresentato la volontà di voltare pagina, nonostante la reticenza e le ostilità iniziali da parte della comunità; la capacità di coinvolgere il territorio, a partire dai lavoratori impegnati nei campi, in un progetto utopico che ha rigenerato la città nel segno della legalità, dell'occupazione, della libertà, del valore antico della terra.

"Un progetto di tutti e soprattutto", tiene a sottolineare Alessandro Leo, "di persone comuni che sin dall'inizio hanno creduto, lavorato per portarlo avanti". Per questo motivo, Libera Terra punta soprattutto nel far crescere il senso di appartenenza e il reciproco riconoscimento tra la comunità e il luogo; far crescere il senso della democrazia e la possibilità di raccontare una storia diversa per il territorio, nell'ottica che la visione di alcuni diventi una realtà per molti.


Gallery

Logo di Lecce 2019. Scritta bianca su fondo magenta.

Soci Fondatori

Città di Lecce Città di Brindisi Regione Puglia Provincia di Lecce Università del Salento Camera di commercio di Lecce Fucina Futuro

Partner ufficiali

Confcommercio Lecce - Partner ufficiale di Lecce2019 Quarta Caffè - Partner ufficiale di Lecce2019

|webdesign&code >)))° Big Sur